White Paper

Si fa presto a parlare di collaboration. Una survey offre una fotografia dell’Italia

Scarica gratuitamente

Si fa presto a parlare di collaboration. Una survey offre una fotografia dell’Italia

SCARICA IL WHITEPAPER
file_download

Il 99% delle aziende italiane per scambiarsi informazioni usa la posta. Al secondo posto troviamo le piattaforme di file sharing interne (43%) e al terzo soluzioni tipo WeTransfer (35%). Solo il 9% afferma di utilizzare soluzioni social. Questi e altri dati in un’indagine esclusiva condotta da NetworkDigital4 in collaborazione con TopConsult

22 Luglio 2016

di Redazione

Se ieri era il telefono lo strumento principe della comunicazione, oggi per il 99% delle aziende in Italia è la posta elettronica. Si fa presto a parlare di Collaboration, ma in realtà ci sono ancora molti vincoli legati a retaggi culturali e strutturali.

Gli analisti hanno evidenziato come per lo scambio di contenuti (informazioni, documenti, immagini, file audio/video) dopo l’email al secondo posto le aziende italiane utilizzino piattaforme di file sharing interne (43%) e al terzo posto soluzioni tipo WeTransfer (35%), il che ha una sua spiegazione, legata al peso consistente dei file. Solo il 9% afferma di utilizzare soluzioni social.

A rivelarlo un’indagine esclusiva, condotta da NetworkDigital4, in collaborazione con TopConsult. Nel documento troverete una fotografia interessante delle scelte e degli approcci utilizzati dalle aziende italiane che vi aiuterà a capire:

  • quali sono gli strumenti più utilizzati a supporto della comunicazione tra mail, telefono, videocall e chat
  • qual è la percentuale di aziende che utilizza una soluzione di collaboration avanzata
  • in che modo è consentito agli utenti di lavorare in multicanalità
  • quali sono le criticità rispetto ai workflow informativi
  • come e perché le aziende sono pronte a rinunciare alla posta elettronica

Scarica gratuitamente

SCARICA IL WHITEPAPER